EARTH'S DAY - Aprile 2024

aprile 22, 2024

N°61 | EARTH'S DAY - April 2024

L'Earth Day ha avuto origine negli Stati Uniti nel 1970, dopo un grave incidente ambientale. Un anno prima, un'esplosione su una piattaforma petrolifera al largo di Santa Barbara, in California, ha causato la fuoriuscita di milioni di litri di petrolio in mare. La data del 22 aprile è stata scelta, anche riconosciuta dall'ONU, e da allora miliardi di persone in tutto il mondo si sono unite per sostenere iniziative e pratiche ambientali sostenibili.

Ogni anno questa giornata si pone l'obbiettivo di sensibilizzare e portare luce su un diverso tipo di inquinamento.
Quest’anno la giornata è dedicata alla lotta contro l'inquinamento da plastica, definito in modo chiaro e preciso, simile a un'equazione matematica: 60x40. Significa ridurre del 60% la produzione globale di plastica entro il 2040. È una meta ambiziosa che inizia con le nostre scelte quotidiane, ogni volta che acquistiamo un prodotto.

“Il nostro pianeta ha una limitata capacità di smaltire sostanze chimiche, e
l'inquinamento, soprattutto quello derivante dalla plastica, sta diventando sempre più diffuso, pervasivo e resistente. Tuttavia, è sfortunatamente non biodegradabile: una volta dispersa nell'ambiente, non scompare mai veramente ma si frammenta in minuscoli pezzi che, seppur invisibili, continuano a contaminare il nostro cibo, acqua e aria circostanti”. Lo afferma Eva Alessi, coordinatrice della Campagna Our Future WWF Italia.

Sentirsi impotenti davanti questo inquinamento che ormai corre così veloce è normale, ma basta soffermarsi un momento sulle proprie azioni quotidiane per capire che ognuno di noi può fare la differenza.
Siamo convinti che per garantire un futuro sostenibile sia fondamentale ridurre, riutilizzare e riciclare i materiali. Questo è il motivo per cui ci impegniamo a creare prodotti che non solo siano esteticamente piacevoli e di alta qualità, ma anche rispettosi dell'ambiente. Il feltro con cui abbiamo realizzato la collezione Re-Flag è 100% poliestere con il 96% di poliestere riciclato da bottiglie di plastica: da 30 bottiglie nasce 1 kg di feltro. Oppure ancora, il velluto utilizzato per la collezione Metamorphosis e Re-cap è ottenuto dal riciclo di bottiglie di plastica post-consumo composto al 100% da filato che garantisce l'assenza di elementi chimici nel filo dannosi per la natura o per l'uomo. Fare scelte consapevoli di acquisto è sicuramente uno dei regali migliori che possiamo fare per l’ambiente. La forma di un futuro possibile e sostenibile è rotonda: un’economia circolare in cui utilizziamo le risorse con parsimonia e ricicliamo all'infinito.